giovedì, ottobre 10, 2013

IL CINISMO REAZIONARIO DI GRILLO /CASALEGGIO



Il sostegno di Grillo e Casaleggio al reato di clandestinità per i migranti, misura una volta di più il loro cinismo reazionario. Tanto più rivoltante a ridosso dell'ecatombe di Lampedusa e dell' odiosa indagine giudiziaria contro i “clandestini” sopravvissuti. 
La tolda di comando a “5 Stelle” ha come unico reale progetto la conquista del potere per realizzare la propria Repubblica plebiscitaria via Web. Ogni sua posizione ha come fine la raccolta del consenso necessario per realizzare quel progetto reazionario: sia quando sventola la “Costituzione e Rodotà”, sia quando affoga i migranti in compagnia di Bossi e Maroni. 
Si conferma ancora una volta la miopia di tutte quelle sinistre politiche e sindacali che hanno corteggiato il grillismo e il suo presunto “progressismo”. Il PCL è l'unico soggetto della sinistra italiana ad aver denunciato il M5S per quello che è: un avversario pericoloso del movimento operaio e delle stesse rivendicazioni democratiche più elementari.

Nessun commento:

Posta un commento