lunedì, agosto 12, 2013

L'ANTIFASCISMO NON SI PROCESSA, NE' IN GRECIA NE' IN ITALIA



Martedì 3 settembre un tribunale greco porterà in giudizio, ad Atene, Savas Matsas, dirigente dell’ EEK (Partito Operaio Rivoluzionario) . Questo compagno è accusato, per un suo articolo sul giornale dell’EEK “Nuova Prospettiva”, pubblicato nel 2009, di “diffamazione”. E’ anche accusato di “istigazione alla violenza e alla discordia” e “alterazione dell’ordine pubblico”.A denunciarlo è stato “Alba dorata”, una organizzazione nazista oramai tristemente conosciuta in tutta Europa, che organizza direttamente ronde nei quartieri e attacchi xenofobi contro i migranti.
I fascisti cercano di presentarsi come innocenti e pacifici cittadini, usando lo Stato borghese e le sue istituzioni per organizzare una offensiva politica contro l’opposizione operaia e democratica. Con questo pretendono di tappare la bocca alla stampa di sinistra. Insieme a Savas Matsas, lo stesso giorno sarà giudicato anche l’ex rettore dell’università di Atene Costantino Moutzouris, accusato di aver permesso il funzionamento del sito web alternativo Indymedia-Atene.Anche in Italia le aule dei tribunali sono piene di processi contro gli antifascisti, basti pensare solo alla città di Firenze dove ci sono decine di compagni sotto processo. I fascisti invece continuano a godere di impunità giudiziaria e appoggio istituzionale e proliferano organizzazioni apertamente neofasciste come Casapound e Forza Nuova.
Non è un caso che in un periodo di crisi come quello che stiamo vivendo la borghesia ricorra alla feccia fascista per intimorire la resistenza dei lavoratori, da sempre i fascisti sono stati il cane da guardia del grande capitale. 
Noi pensiamo che in Grecia come in Italia l'antifascismo non si processi, non saranno certo i tribunali della borghesia a fermare le lotte dei giovani, dei lavoratori, dei migranti, che in tutta Europa si stanno ribellando all'avanzare della crisi capitalista.


LUNEDI 2 SETTEMBRE ORE 18:30


PRESIDIO DAVANTI AL CONSOLATO GRECO
VIA CAVOUR 38 FIRENZE


PRESIDIO DAVANTI AL CONSOLATO ONORARIO GRECO
PIAZZA ATTIAS 13 LIVORNO


PARTITO COMUNISTA DEI LAVORATORI - TOSCANA


per adesioni: 
PRESIDIO FIRENZE: pclfirenze@yahoo.it 
PRESIDIO LIVORNO: pcllivorno@gmail.com

Nessun commento:

Posta un commento