mercoledì, maggio 08, 2013

LIBERTA' PER SEDA AKTEPE



Nei giorni scorsi è stata arrestata a Castiglioncello Seda Aktepe, militante comunista del MIKP, su richiesta dello stato turco. Seda aveva ottenuto l'asilo politico in Svizzera per sfuggire alla persecuzione del regime turco, notoriamente antidemocratico. In Turchia sono migliaia i comunisti ed i militanti della sinistra, politica e sindacale, rinchiusi in carcere. La tortura nelle carceri turche è una pratica comune sopratutto nei confronti dei prigionieri politici turchi e kurdi.
Seda rischia l'estradizione in Turchia.
Il Partito Comunista dei Lavoratori della Toscana esprime la propria solidarietà alla compagna Seda Aktepe e chiede che la compagna venga immediatamente scarcerata e che gli venga concesso lo status di rifugiata politica.
Il PCL toscano si impegna a mobilitarsi per la liberazione di Seda Aktepe e fa appello a tutte le forze politiche, sindacali e sociali a far pressione per l'immediata liberazione della compagna.


Libertà per Seda Aktepe e per tutti i prigionieri politici kurdi e turchi 

Nessun commento:

Posta un commento