venerdì, marzo 29, 2013

ASSEMBLEA OPERAIA NAZIONALE IL 6 APRILE AD AVELLINO

Il 6 Aprile ad Avellino si terrà un appuntamento importante dell'avanguardia di classe del movimento operaio italiano. Un comitato di lavoratori della Irisbus ( Comitato di Resistenza operaia), assieme al comitato nazionale No Debito, si è fatto promotore di un incontro nazionale tra tutte le rappresentanze delle fabbriche in lotta attorno alla parola d'ordine della “Riapertura delle fabbriche che chiudono”. 
L'incontro vedrà la presenza di un vasto campionario di situazioni d'avanguardia e di esperienze di lotta del settore pubblico e privato, con un ampia trasversalità di appartenenze e provenienze sindacali. 

Il PCL si è sempre battuto controcorrente per un progetto di unificazione del fronte di lotta delle fabbriche in crisi per una svolta radicale del movimento operaio sia sul terreno delle forme d'azione ( occupazione delle aziende che licenziano) sia su quello degli obiettivi ( nazionalizzazione senza indennizzo, e sotto il controllo dei lavoratori, delle aziende che licenziano, che inquinano, che colpiscono i diritti sindacali). Per questo salutiamo l'assemblea di Avellino come un'occasione importante di avanzamento del quadro di confronto e di iniziativa unitaria dell'avanguardia di classe in Italia. E lavoreremo per la sua piena riuscita. 

Il nostro partito, che da sempre ha seguito e partecipato alla lotta dei lavoratori IRISBUS, sarà presente col proprio portavoce nazionale Marco Ferrando, oltrechè naturalmente con diversi compagni operai del PCL impegnati in situazioni di lotta.

Nessun commento:

Posta un commento