venerdì, febbraio 01, 2013

PERCHE' IL PCL NON PARTECIPA ALLA TRASMISSIONE DI ANTENNA 5 EMPOLI DI VENERDI 1 FEBBRAIO

Il Partito Comunista dei Lavoratori non parteciperà alla trasmissione “faccia a faccia” in onda venerdi primo febbraio su Antenna 5 Empoli. La decisione è stata presa perchè a questo dibattito parteciperà anche un esponente di Casapound Italia, partito di estrema destra e dichiaratamente fascista.
Noi da antifascisti coerenti non vogliamo avallare lo sdoganamento di Casapound quale legittimo partito con cui ci si confronta democraticamente. Noi riteniamo Casapound un pericolo per i giovani, per i migranti, per le donne, per i lavoratori. Una forza politica neofascista (loro stessi si dichiarano fascisti del terzo millennio) che fa dell’odio, della discriminazione razziale, della violenza contro i cosiddetti diversi il suo credo politico, come dimostrano gli arresti di alcuni giorni fa a Napoli di alcuni militanti di estrema destra (tra questi diversi esponenti di Casapound, tra cui una candidata alla camera, che stavano progettando lo stupro di una ragazza ebrea).
Ad un anno dalla strage di piazza Dalmazia in cui un militante di Casapound Pistoia, Gianluca Casseri, ha barbaramente assassinato Samb Modou e Diop Mor e gravemente ferito altri tre ragazzi (di cui uno, Moustapha, ancora in gravi condizioni e ricoverato all’ospedale di Careggi da oltre un anno) non ce la sentiamo di sederci accanto a esponenti di un partito che si porta addosso la responsabilità politica di tale atto. Nonostante il tentativo fatto dal capetto fiorentino di CP, Saverio Di Giulio (candidato alla camera alle prossime elezioni nelle liste di CP), di prendere le distanze dal Casseri, dichiarando di conoscerlo appena e allontanando la figura di questo infame assassino dal partito CP le prove contrarie sono invece schiaccianti, ci sono diverse fotografie reperibili su Internet in cui si vede il Casseri ad iniziative pubbliche di Casapound, in una foto si vede il Casseri che sta distribuendo volantini di CP all’università di Novoli insieme a Saverio Di Giulio, in un altra lo si vede insieme ai militanti di CP Pistoia ad un presidio. Insomma non una conoscenza occasionale ma un militante attivo di CP.
Secondo noi non ci può essere nessun confronto e nessun dialogo con questa forza politica come con tutte quelle forze che si richiamano esplicitamente al fascismo e che purtroppo si stanno moltiplicando in questi mesi in Italia come nel resto d’Europa. Per noi l’antifascismo è una discriminante imprescindibile.

Nessun commento:

Posta un commento