venerdì, gennaio 18, 2013

BERSANI TUTELA IL CAPITALE FINANZIARIO


SALDI

Escludendo “la patrimoniale”, Bersani ha voluto rassicurare, in particolare, il grande capitale finanziario. Lo stesso Bersani che ha rivendicato sul Financial Times il rispetto religioso del fiscal compact- col suo gravame di lacrime e sangue per i lavoratori- ha sentito il bisogno di garantire il mondo delle banche, delle assicurazioni, delle grandi imprese. In diretta competizione con Monti
All'opposto il PCL si batte, dalla parte dei lavoratori, per far pagare il costo della crisi al capitale: con una patrimoniale ordinaria e straordinaria sulle grandi ricchezze, l'abolizione del debito pubblico verso le banche, la nazionalizzazione delle banche, sotto controllo sociale. Liberando così enormi risorse per il lavoro , i servizi, le protezioni sociali. Solo un governo dei lavoratori potrà realizzare queste misure di svolta. Non certo un governo Bersani- Vendola, appoggiato da Ingroia.

Nessun commento:

Posta un commento