mercoledì, novembre 14, 2012

UN' ARIA NUOVA NELLE PIAZZE DI OGGI


Le grandi manifestazioni studentesche di quest'oggi hanno visto affacciarsi nelle piazze una nuova generazione, carica di rabbia sociale contro i capitalisti e il loro governo. Le cariche della polizia contro gli studenti hanno chiarito una volta di più, agli occhi dei giovani, il profilo reazionario del governo Monti. Il possibile incontro della mobilitazione studentesca con il movimento operaio può innescare un'esplosione sociale in Italia: l'unica capace di porre all'ordine del giorno la cacciata di Monti e delle classi dominanti che lo sorreggono. Il Partito Comunista dei Lavoratori si batterà ovunque perchè questa esplosione si inneschi, e chiama tutte le sinistre politiche e sindacali a impegnarsi in questa direzione. L'alternativa alla dittatura degli industriali e dei banchieri può passare solo da un aperta rivolta di massa nella prospettiva di un governo dei lavoratori. Non certo da un'alleanza elettorale delle sinistre col PD o con Di Pietro.

Nessun commento:

Posta un commento