domenica, luglio 01, 2012

IL PCL PRESENTE ALLA MANIFESTAZIONE “RIPARTIAMO DAL SUD - RIVOLTIAMO IL PAESE

La manifestazione svoltasi quest’oggi, 30 Giugno, a Napoli ha voluto dare un forte messaggio contro le politiche di sacrifici imposti alla classe lavoratrice da parte di Confindustria, Banche, Governo e partiti che lo appoggiano (Pd, Pdl, Terzo Polo).

Il Partito Comunista dei Lavoratori ha partecipato con i propri militanti e il proprio spezzone ribadendo una chiara linea programmatica (“Via il Governo di Banche e Confidustria per un Governo dei Lavoratori”, come recitava il nostro striscione) di contrapposizione al Governo (di banche e padroni) Monti/Napolitano.

L’appello della manifestazione poneva chiare rivendicazioni:
contro il Governo Monti e contro la riforma Fornero che cancella l’articolo 18, fa a pezzi lo Statuto dei Lavoratori, e peggiora le attuali condizioni dei contratti precari.
La manifestazione, che il PCL ha contribuito ad organizzare, ha lanciato un messaggio chiaro alle classe dominanti, ma ahinoi, è stato impossibile non registrare l'assenza di molte organizzazioni dell’estrema sinistra: dove era Sinistra Critica (tanto movimento per restare fermi...)? IL gruppo di Rizzo (Sinistra Popolare),sempre più un partito virtuale, dove era? E la Federazione della Sinistra? Forse i suoi leader, Ferrero e Diliberto, sono troppo concentrati a seguire le mosse del PD, sono troppo impegnati a ricostruire un centrosinistra che li veda di nuovo vassalli del capitale?

In controtendenza il Partito Comunista dei Lavoratori, partito della classe operaia, difenderà sempre le istanze delle masse lavoratrici sfruttate, ponendosi come obiettivo la costruzione della sinistra che non tradisce.

Nessun commento:

Posta un commento