giovedì, agosto 09, 2012

BERSANI CERCA IL PLAUSO DI CONFINDUSTRIA, PER VENDOLA SI ANNUNCIANO DOLORI

L'intervista di Bersani a Sole 24 Ore espone le mercanzie del PD e agli occhi di Confindustria: a partire dalla “fedeltà” all'Europa del capitale e dal relativo impegno al rigore finanziario( “avanzo primario” e “riduzione del debito”). E' la confessione pubblica della continuità delle politiche di Monti come fondamento del futuro governo.
Nichi Vendola si è dunque infilato in una gabbia che lo stritolerà. Ma ha preferito un'ambizione ministeriale alla domanda di svolta della sua base sociale.
C'è bisogno di una sinistra autonoma e alternativa a tutti i partiti che sostengono Monti. Non una sinistra che ricerchi l'ombrello protettivo del populista Di Pietro, come vorrebbe Paolo Ferrero. Ma una sinistra anticapitalista basata sulle ragioni indipendenti del lavoro e su un programma rivoluzionario di lotta per un governo dei lavoratori.
E' la sinistra che il PCL vuole costruire.

Nessun commento:

Posta un commento