domenica, maggio 13, 2012

SOLIDARIETA' E SOSTEGNO AGLI OPERAI EX ALFA DI ARESE

La brutale carica poliziesca di quest'oggi contro i lavoratori ex Alfa Romeo di Arese è un fatto inqualificabile. Sia perchè mirata a vietare l'esercizio di un diritto democratico elementare di assemblea dei lavoratori nei locali del vecchio consiglio di fabbrica. Sia perchè espressione più generale, una volta di più, di un vero e proprio accanimento repressivo dello Stato nei confronti di operai già licenziati abusivamente e oggetto negli anni di innumerevoli vessazioni. Evidentemente un governo di Confindustria e banche, in progressiva crisi di consenso sociale, ricorre all'uso del manganello per intimidire chi vuole ribellarsi. Potendo disporre di una manovalanza repressiva sempre pronta al comando.
Ai lavoratori Ex Alfa va tutta la nostra solidarietà e il nostro impegno di lotta al loro fianco. Solo l'unificazione di tutte le lotte di resistenza sul terreno radicale e di massa può ribaltare la china di questa deriva reazionaria.

Nessun commento:

Posta un commento