sabato, aprile 07, 2012

LA CGIL SALVA BERSANI, MA TRADISCE I LAVORATORI

Le rassicurazioni che Monti ha dato a Confindustria sono la migliore smentita del plauso di Susanna Camusso all'intesa sull'articolo 18. Il Presidente del Consiglio, quale migliore interprete del proprio disegno di legge, ha chiarito che il reintegro per licenziamento economico illegittimo riguarda “casi estremi e molto improbabili”. E' dunque Mario Monti ad annunciare pubblicamente la demolizione dell'attuale articolo 18.
La posizione di appoggio all'accordo da parte della Segreteria Nazionale CGIL tutela Bersani, non il lavoro: ed anzi costituisce un tradimento del movimento di lotta levatosi a difesa dell'articolo 18. E' importante che tutte le forze sindacali contrarie all'accordo promuovano unitariamente una mobilitazione straordinaria e lo sciopero generale. Convocando allo scopo una assemblea nazionale di delegati.

Nessun commento:

Posta un commento