mercoledì, marzo 28, 2012

MONTI CONFONDE I CAPITALISTI ASIATICI CON I LAVORATORI ITALIANI

Con crescente arroganza il Presidente del Consiglio Mario Monti ha definito “una medicina amara” la propria riforma del mercato del lavoro, dicendosi “fiducioso” sul fatto che alla fine sarà “ingoiata” com'è avvenuto “sulle pensioni”. Mario Monti si illude.
E' possibile ed anzi probabile che la ingoieranno, con qualche ritocco, gli stessi partiti di maggioranza- come il PD - che hanno consentito la macelleria vergognosa sulle pensioni. Ma non la ingoieranno i lavoratori e la maggioranza della società. Il tecnocrate Mario Monti confonde il plauso dei capitalisti asiatici con quello dei lavoratori italiani. Ma le piazze gli riserveranno un amaro risveglio. A partire dalla grande manifestazione del 31 Marzo a Milano per “occupare Piazza Affari”.

Nessun commento:

Posta un commento