lunedì, dicembre 19, 2011

CAMUSSO PASSI AI FATTI PER DIMOSTRARE CHE LE SUE NON SONO SOLO PAROLE AL VENTO

La Segretaria nazionale della CGIL, Susanna Camusso, ha giustamente denunciato, con parole insolitamente dure, la natura "autoritaria" del governo e la sua "aggressione" sociale contro lavoratori e pensionati. Molto bene. Ora si tratta di essere coerenti.
La CGIL disdica gli accordi del 28 Giugno con Confindustria, prima mandante dell'aggressione governativa. Rompa col Partito Democratico, primo sostenitore del governo Monti. E promuova finalmente una mobilitazione ininterrotta contro governo e padronato che sia tanto radicale quanto radicale è l'aggressione denunciata. E' ora che i fatti seguano le parole. Perchè non restino solo le parole.

Nessun commento:

Posta un commento