giovedì, ottobre 20, 2011

TUTTI CON GLI OPERAI IN PIAZZA DEL POPOLO, CONTRO FIAT E LEGGI SPECIALI

La manifestazione di domani promossa dalla Fiom in Piazza del Popolo a Roma, è stata caricata dagli avvenimenti di un significato politico generale. Non sarà solo una importantissima manifestazione sindacale contro l'arroganza della Fiat e del padronato. Sarà anche una manifestazione politica per la difesa dei diritti democratici, a partire dal diritto a manifestare liberamente, contro le leggi speciali reazionarie annunciate da Maroni e Di Pietro.
Il PCL sarà presente al fianco della Fiom e dei lavoratori, con il proprio portavoce nazionale Marco Ferrando. E invita alla più ampia partecipazione alla manifestazione.
Il tentativo di usare il pretesto dei “black bloc” per scatenare una stretta repressiva generale può essere battuto solamente dallo sviluppo del movimento di massa, dalla sua unificazione e radicalizzazione, attorno ad un proprio programma indipendente e anticapitalista.
Non è l'ora del ripiegamento. E' l'ora di rilanciare la mobilitazione generale per cacciare un governo reazionario di faccendieri ed evasori e realizzare un'alternativa vera.
La classe operaia, a partire dai metalmeccanici, può e deve porsi alla testa di questa mobilitazione straordinaria. In piena autonomia da un PD confindustriale e da un IDV questurina.

Nessun commento:

Posta un commento