giovedì, luglio 28, 2011

UNITA' NAZIONALE MILITARE

La stessa unità nazionale che avvolge PDL e PD in fatto di malaffare e obbedienza ai banchieri, trova puntuale conferma nel voto congiunto alle missioni di guerra e nella celebrazione ipocrita delle loro vittime. Il PD resta, oggi come ieri, un inossidabile partito atlantista. Il futuro probabile governo di centrosinistra non solo manterrà tutti gli impegni di guerra del capitalismo italiano, ma consoliderà ulteriormente la collocazione atlantista del Paese. Come possono Vendola e Ferrero continuare a inseguire un patto di governo col PD, senza contraddire ancora una volta la domanda di svolta della loro base persino sul terreno elementare del No alla guerra?

Nessun commento:

Posta un commento