domenica, novembre 07, 2010

Comunicato Stampa: Appoggio alla lotta delle lavoratrici e dei lavoratori della Giolfo e Calcagno


Il Partito Comunista dei Lavoratori esprima la piena solidarietà  e appoggio alle lavoratrici e ai lavoratori della Giolfo e Calcagno in lotta per la difesa del loro posto di lavoro.

Le lavoratrici e i lavoratori rimasti in 60, (100 fino a tre anni fa) , non sanno se arriveranno a fine anno con la cassa integrazione in deroga, se saranno messi in mobilità, se avranno buone uscite o se verrà trovato un nuovo acquirente in grado di dare stabilità occupazionale.

Questi lavoratori per nulla intenzionati alla resa, alla rassegnazione e all'attesa passiva, lottano come meglio possono contro la dismissione di un'attività che fino a tre anni fa era produttiva e in salute.

Il loro recente presidio sul tetto dell’ azienda, l'assemblea permanente e i mesi di iniziativa in città e con le istituzioni sono solo alcuni aspetti di questa vertenza.

Questa vicenda, modesta nelle dimensioni, è ricca di contenuto, di insegnamento e di prospettiva per tutti i lavoratori.

Ricorda che dietro una fabbrica produttiva e che da lavoro, ci possono essere interessi di profitto maggiore per farla chiudere e mandare tutti i dipendenti a casa e che per questo nessun lavoratore, anche con contratto a tempo determinato può sentirsi garantito.

Solo con la lotta si può dare una speranza, una possibilità e senza la lotta si è già perso.
Tutte le vertenze in atto nella provincia di Livorno vanno unificate.

La solidarietà verso i lavoratori della Giolfo e Calcagno non è un doveroso atto morale, ma è il riconoscersi nei lavoratori intesi come classe sociale che viene colpita nel suo diritto principale: quello al lavoro.

Appoggiamo quei lavoratori, perchè noi stessi siamo quei lavoratori.

Nessun commento:

Posta un commento