sabato, ottobre 23, 2010

Vendola: la replica del bertinottismo

Nichi Vendola riprende lo spartito di Fausto Bertinotti: la retorica immaginifica a beneficio del popolo, l’alleanza di governo col PD in offerta ai poteri forti. La poesia e la prosa. L’unica differenza è che Vendola ambisce alla guida del governo della settima potenza capitalista del mondo, non si accontenta di onorificenze istituzionali. Le aperture di Vendola alla UDC e la sua “condanna” delle contestazioni operaie alla CISL sono solo l’antipasto della prospettiva politica prescelta: l’ennesima subordinazione del movimento operaio alla concertazione con Confindustria e alla logica dei sacrifici. E’ il sentiero fallimentare del centrosinistra, che per due volte ci ha riconsegnato Berlusconi.   A Vendola, a SEL, a tutte le sinistre politiche e sociali, proponiamo una prospettiva esattamente opposta: quella della rottura col PD e la UDC, e l’unità nell’azione di massa per un’alternativa anticapitalista; che cacci assieme a Berlusconi le classi dirigenti del Paese.

Nessun commento:

Posta un commento