lunedì, ottobre 11, 2010

LA SINISTRA ROMPA CON I PARTITI DELLA GUERRA

L’ennesima recita del cordoglio istituzionale per la morte dei militari in Afghanistan è -quella sì – sciacallaggio ipocrita. Governo e PD, uniti nel sostegno alla missione di guerra, sono i responsabili politici e morali delle sue vittime: incluse le migliaia di uomini, donne, bambini afghani sepolti nei propri villaggi dai bombardamenti “democratici” dell’Occidente. Colpisce, in questo quadro, la spudoratezza di Paolo Ferrero e Oliviero Diliberto: che oggi denunciano sdegnati quella “guerra sporca” che votarono per ben due anni quando stavano al governo; mentre continuano a rivendicare l”alleanza democratica”col PD, sostenitore della guerra. Basta ipocrisie: le sinistre politiche e sindacali rompano con tutti i partiti della guerra e si battano per il ritiro immediato delle truppe. Il PCL porterà questa rivendicazione nella manifestazione nazionale del 16 Ottobre .

Nessun commento:

Posta un commento