martedì, settembre 28, 2010

LA SVOLTA DI EPIFANI VA CONTRASTATA A SINISTRA

Colpisce il silenzio delle sinistre cosiddette radicali ( Sinistra Ecologia e Libertà/ Federazione della Sinistra) di fronte alla svolta dei vertici Cgil a favore di un patto con Confindustria, tanto più a fronte della pubblica opposizione della Fiom alla svolta.
Evidentemente la candidatura di Vendola a Premier del centrosinistra, e la ricerca da parte di Ferrero dell’”alleanza democratica” con PD e UDC, inducono entrambi alla non belligeranza verso la linea di Epifani-Camusso. Ma si tratta di una responsabilità pesante.
L’apertura della maggioranza dirigente della Cgil a Confindustria, nel momento stesso della massima offensiva di quest’ultima contro i diritti dei lavoratori, è molto grave. E’ di fatto una pugnalata alla schiena della Fiom, e un disarmo della resistenza sociale. Tutte le sinistre hanno il dovere di contrastare questa svolta, nel sindacato e tra i lavoratori. In ogni caso il PCL porterà questa posizione nella grande manifestazione promossa dalla Fiom il 16 Ottobre.

Nessun commento:

Posta un commento