venerdì, agosto 06, 2010

BASTA CON LE STRUMENTALIZZAZIONI

E' dovuta intervenire la Digos per rimuovere le copie di due articoli di giornali dalla bacheca sindacale della Saint Gobain che riportavano la notizia ben nota di qualche giorno fa in cui un ex-dipendente licenziato dalla Gifas Electric ha ucciso due dirigenti della ditta prima di togliersi la vita.
L'intervento della Digos e' venuto su richiesta aziendale.

Sono settimane che i 50 dipendenti della CRM Logint lottano per il proprio posto di lavoro, dopo che la Saint Gobain ha deciso di rescindere anticipatamente il contratto con la CRM Logint, lasciando i lavoratori al loro destino.

Ad un dipendente della CRM non è stato rinnovato il contratto ed è stata la prima vera vittima di tutta la vicenda.

Ora la dirigenza cerca di strumentalizzare un fatto di enorme gravità come quello della Gifas per passare da vittime, sventolando presunte minacce, cercando in ogni modo di criminalizzare ogni tentativo che i lavoratori fanno di rialzare la testa, di non piegarsi a licenziamenti, soprusi, tagli a stipendi e diritti.

La sezione di Pisa del Partito comunista dei lavoratori esprime la propria solidarietà ai lavoratori della CRM Logint ed invita gli operai di tutto l'indotto Saint Gobain a fare quadrato e a non cedere alla tentazione della lotta tra poveri in cui i padroni cercano ogni giorno di invischiarci, gettando con una mano un osso da rosicchiare e criminalizzando le lotte dei lavoratori dall'altro, nel tentativo costante di isolarli.

L'unica lotta che paga è quella fatta nell'unità dei lavoratori.

Nessun commento:

Posta un commento